Litorale di Gaeta, ecco le due strade per evitare il traffico

Litorale di Gaeta, ecco le due strade per evitare il traffico

L’estate diventa sempre più calda e in tanti si dirigono verso lo splendido litorale di Gaeta per godere delle acque cristalline e delle splendide spiagge laziali. 

Nei giorni festivi però spesso il traffico diventa un vero nemico e una strada che normalmente richiede poco più di novanta minuti diventa un incubo di ore. 

Ci sono però delle alternative che a volte possono essere utili per evitare il traffico.

Il primo percorso prevede da Napoli l’imbocco dell’A1 e l’uscita a Capua (che si può raggiungere dall’interno anche) e poi di imboccare l’Appia e dirigersi fino alla superstrada che porta a Minturno e Formia dove però il traffico diventa molto intenso. 

Il secondo invece aumenta di gran lunga km e curve ma di solito è molto scorrevole. L’autostrada è da percorrere sino a Pontecorvo e poi da lì scendere per Itri ed infine proseguire per la costa gaetana. Ci vogliono due ore e mezzo però sono “standard”. 

Un’altra alternativa invece è quella di passare per Villa Literno e Cancello Arnone in modo da evitare almeno un pezzo consistente dei famosi semafori di Mondragone.