L’Afro-Napoli United piazza il colpo. Preso un ex difensore di Torino e Frosinone

L’Afro-Napoli United piazza il colpo. Preso un ex difensore di Torino e Frosinone

Continua a suon di colpi di mercato il nuovo corso dell’Afro-Napoli United. La dirigenza multietnica ha, infatti, perfezionato un altro importante tesseramento: si tratta del difensore Luigi Velotti, che vestirà la maglia biancoverde per la prossima stagione di Promozione.

Velotti, classe ’90, ha un curriculum di tutto rispetto: cresciuto nel settore giovanile del Torino sotto la direzione dell’ex Napoli Antonino Asta, passa alla Primavera del Frosinone dove diviene un tassello fondamentale della formazione guidata da Gigi Corino. Per il difensore centrale sono venticinque le presenze condite da due gol e cinque panchine nel campionato di Serie B. La stagione 2009/10 lo vede protagonista in Serie D con il Sapri, ma è l’anno seguente ad Eboli che lascia il segno risultando uno degli uomini chiave nella vittoria del campionato di Serie D per l’Ebolitana. In Eccellenza veste da protagonista le maglie di Atletico Nola, Volla, Scafatese e San Giorgio per poi arrivare al Savoia allenato da Roberto “El Pampa” Sosa.

Velotti è un centrale difensivo coriaceo molto abile nel gioco aereo, grazie al quale spesso trova la gioia della rete. Non disdegna di impostare la manovra dalle retrovie e le ottime doti balistiche gli permettono di essere decisivo anche dagli undici metri.

“Arrivo in una società rara per serietà e ideali. Nel mondo del calcio non è facile trovare un organizzazione come quella dell’Afro-Napoli. Sono fiero di vestire questi colori, che rappresentano una realtà sportiva fuori dalla norma. Qui il calcio ha ambizioni che non si fermano al rettangolo di gioco, ma mirano a condividere un messaggio di integrazione e unione. Fin dalla mia crescita in quel di Torino – precisa Luigi – ho avuto modo di conoscere culture diverse dalla mia che non hanno fatto altro che rendermi migliore. Al giorno d’oggi si sentono tante cose e purtroppo alcuni accadimenti rischiano di renderci più chiusi. Credo che questo sia un errore enorme. La diversità deve arricchirci e portarci a condividere esperienze diverse. Fin quando mi sarà data fiducia, farò di tutto per trasmettere in campo questo monito e darò tutto me stesso per portare più in alto possibile lo United”.