Torre Annunziata, stesa di camorra contro un portone: arrestati

Torre Annunziata, stesa di camorra contro un portone: arrestati

Arrestati dopo una stesa di camorra. A seguito dell’esplosione di numerosi colpi d’arma da fuoco all’indirizzo del portone in ferro di uno stabile sito alla Via Oplonti del quartiere “Murattiano” di Torre Annunziata, in cui abitano pregiudicati legati ad organizzazioni camorristiche locali, gli uomini de commissariato di Torre Annunziata ammanettano due ragazzi.

Si tratta di M.C.di 17 anni, abitante nello stabile oggetto dell’esplosione di colpi d’arma da fuoco, e Luigi Guida, di anni 20, entrambi responsabili in concorso di porto abusivo di arma da fuoco e munizionamento di armi da guerra e ricettazione.

I due arrestati viaggiavano a bordo di uno scooter condotto dal Guida, e M.C. portava l’arma, una pistola calibro 9 con 12 colpi da guerra, di cui uno in canna, fuori dalla cintola dei pantaloni, nascondendola con una mano. L’atteggiamento sospetto non è sfuggito ai poliziotti, che prontamente hanno bloccato e arrestato i due giovani.

Sono in corso serrate indagini al fine di decifrare gli eventi che sono verosimilmente collegati tra loro e individuare le motivazioni di carattere criminale.