Esclusiva- L’ex arbitro Bergonzi: “Gli arbitri devono parlare. La malafede non esiste”

Esclusiva- L’ex arbitro Bergonzi: “Gli arbitri devono parlare. La malafede non esiste”

Bergonzi a Club Napoli Allnews su Teleclubitalia: “Dopo i soliti nomi purtroppo non ci sono arbitri di livello in questo momento. Arbitro di porte nasce per vedere i gol ma anche per altre situazioni. La gol Technology serve ma l’arbitro di porta può servire ancora. Certo serve grande sinergia tra gli arbitri. Odio sentire la parola malafede, io penso non esiste, capisco chi si arrabbia quando sbagliano ma ci sta. Non si può dire anche di essere scarsi o no, si può dire che ci sono quelli bravi e quello meno bravi. Ci vuole personalità per migliorare. Forse non bisognava dividere la Can A e Can B. Guardando Rizzoli puoi migliorare e devi fare tesoro delle cose che vedi. Arrivato il momento di far parlare gli arbitri forse non subito ma almeno il giorno dopo. Personalmente non sbagliavo mai nella mia testa, poi dopo piano casomai capivo certe cose. Bisogna saper spiegare le cose con calma. Nel mondo mediatico prima o poi ci si arriverà a parlare anche noi”.