“Dirigente costretto a firmare un provvedimento”, nei guai assessore e sindaco nel napoletano

“Dirigente costretto a firmare un provvedimento”, nei guai assessore e sindaco nel napoletano

Questa mattina a San Giuseppe Vesuviano, nel napoletano, i Carabinieri della Compagnia di Torre Annunziata hanno dato esecuzione a un’ordinanza di applicazione di misura cautelare interdittiva della sospensione dall’esercizio del pubblico ufficio per la durata di 1 anno, emessa dal G.I.P. di Nola su richiesta della locale Procura della Repubblica, nei confronti di un Assessore del Comune di San Giuseppe Vesuviano, ritenuto responsabile, in concorso con il Sindaco, di tentata concussione.

L’indagine, avviata dalla Compagnia di Torre Annunziata a novembre 2015 e conclusa ad aprile 2016, è stata condotta con attività tecniche d’intercettazione che prendevano in esame diverse utenze d’interesse investigativo. L’intervento dei Carabinieri, coordinato da questa Procura, ha consentito di documentare come l’Assessore in questione, abusando dei suoi poteri e al fine di evitare ricadute negative in termini di prestigio politico e consenso elettorale, abbia tentato di costringere, unitamente al Sindaco, il responsabile del locale Ufficio Commercio a firmare un provvedimento di autorizzazione allo svolgimento di una fiera natalizia su un’area privata (concessa in comodato d’uso all’Ente locale), in violazione di preciso divieto a tale destinazione d’uso.