Apple a Napoli: unire il marchio alla mela annurca per rilanciare uno dei nostri prodotti tipici. Sfottò e polemiche verso i napoletani

Apple a Napoli: unire il marchio alla mela annurca per rilanciare uno dei nostri prodotti tipici. Sfottò e polemiche verso i napoletani
“L’annuncio di un investimento di Apple a Napoli ha suscitato molte reazioni in città e fuori e, chiaramente, è diventato oggetto di discussione sui social, peccato, però, che, oltre ai messaggi carini come quelli della mela annurca che si trasforma nel simbolo del gigante dell’informatica o della pizza creata ad hoc da Sorbillo, ci siano anche i soliti sfottò stupidi verso i napoletani, anzi, le solite offese”.
A denunciarlo il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, e Gianni Simioli de La radiazza, segnalando un’immagine che, come riportato da Identità insorgenti, gira in rete in cui, a fianco al classico logo della mela di Apple, ce n’è un’altra di una mela tutta mangiucchiata, segno che quella è la fine che farà la società statunitense dopo l’investimento napoletano, un’ironia di dubbio gusto che andrebbe condannata e che conferma un sentimento ostile verso Napoli e i napoletani che serpeggia in Italia anche e soprattutto grazie alle politiche della Lega Nord”.
“Unire il logo di Apple alla melannurca potrebbe essere un’operazione da realizzare sul serio, pensando a un progetto che preveda l’internazionalizzazione di uno dei prodotti tipici della Campania grazie a una sinergia con il gigante dell’informatica che potrebbe essere creato nei prossimi mesi” hanno concluso Borrelli e Simioli.