Applausi e lacrime ai funerali di Raffaella, la bara portata sopra i binari della morte

Applausi e lacrime ai funerali di Raffaella, la bara portata sopra i binari della morte

Casalnuovo. E’ stato dato questa mattina l’ultimo saluto a Raffaella Ascione, 20 anni, travolta domenica scorsa dal treno sui binari del passaggio a livello di Casalnuovo. Tantissimi gli amici e i parenti presenti nella chiesa di Maria Santissima Annunziata a Licignano. Il sagrato della chiesa era gremito e tapezzato di foto di Raffaella.

“Come eri bella Raffaé, non ti scordiamo piccere'”, recitava una scritta degli amici. Il feretro bianco contenente il suo corpo è stato fatto sfilare in corteo per le vie cittadine. Momenti di commozione quando ha attraversato i “binari della morte“, come sono stati ribattezzati in città. Proprio su quei binari è partito un lunghissimo applauso e in molti non hanno trattenuto le lacrime.

Il corteo poi si è sciolto e il corpo è stato sepolto nel cimitero di Arzano.