Cerignola, Stefano Tango ucciso davanti a un bar

Cerignola, Stefano Tango ucciso davanti a un bar

Omicidio a Cerignola, in provincia di Foggia. Un pregiudicato del posto, di 46 anni, Stefano Tango, è stato ucciso questa mattina in un agguato compiuto in strada nella zona del cimitero. Pare che la vittima sia stata ferita mortalmente con un colpo di pistola in pieno volto. Sul posto sono al lavoro i carabinieri della locale Compagnia.

In città è scattata la caccia al sicario, che subito dopo l’omicidio sarebbe fuggito a piedi per le strade del centro. Stefano Tango, era a piedi davanti a un bar alla periferia del paese quando è stato raggiunto dal sicario che ha aperto il fuoco ed è poi scappato facendo perdere le sue tracce. Al loro arrivo, i carabinieri non hanno potuto far altro che constatare il decesso dell’uomo e sono ora impegnati in posti di blocco e perquisizioni a caccia del responsabile dell’omicidio.

L’assassinio arriva a due settimane dalla strage di San Marco in Lamis, quando un commando ha ucciso un capoclan della mafia del Gargano, suo cognato e due contadini innocenti che avevano assistito da testimoni all’esecuzione. Per il momento, però, sembrerebbe esclusa la pista legata alla guerra di mafia in atto nel Foggiano. La vittima non sembra essere inserita nei contesti di criminalità organizzata della zona.

Foto: Foggiatoday.it