Area vesuviana in lutto per la morte del piccolo Cristian: la Procura indaga per omicidio colposo

Area vesuviana in lutto per la morte del piccolo Cristian: la Procura indaga per omicidio colposo

C’è un intera zona in lutto per la morte del piccolo Cristian Corso, il bambino di Ercolano morto a tre anni 12 ore dopo essere stato dimesso dall’ospedale Santobono di Napoli. Probabilmente il piccolo è deceduto per un arresto cardiaco. Sono state aperte due indagini, una dalla Procura e un’altra dall’azienda sanitaria.

Il bambino è stato visitato due sere fa e dove è ritornato in fin di vita nelle prime ore di ieri mattina. La Procura ha quindi aperto un fascicolo, proprio per chiarire ciò che è accaduto in quelle ore e per stabilire se sia trattato o meno di un caso di mala sanità. Il reato ipotizzato è quello di omicidio colposo, e attualmente si procede contro ignoti.

Una vicenda drammatica che ha portato alla tragica scomparsa di un bambino di tre anni. Giovedì sera, Cristian è stato accompagnato dai genitori all’ospedale pediatrico Santobono. La famiglia è originaria di Ercolano, nel vesuviano, anche se da anni vive nel bresciano. Il piccolo è stato inizialmente ricevuto in codice verde. La situazione non sembrava grave, anche se gli erano state riscontrati segni di infiammazione delle vie aree, dolori addominali e diarrea. Il quadro clinico del piccolo non sembrava preoccupante, tanto che i medici hanno deciso di non trattenerlo e di dimetterlo, disponendo un controllo nelle 24 ore successive.

Ieri mattina, l’epilogo drammatico. Il bimbo è tornato in ospedale intorno alle 7 del mattino, ed è deceduto poco dopo. Le indagini delle Procura chiariranno responsabilità e dinamica dei fatti.