Tragedia nel casertano, Lucia muore in casa a 35 anni sotto gli occhi della figlioletta

Tragedia nel casertano, Lucia muore in casa a 35 anni sotto gli occhi della figlioletta

Dramma nel casertano. Una donna di 35 anni, Lucia Napodano, mamma da poco più di due mesi, si è accasciata al suolo nella sua abitazione di Caiazzo, in via Caduti del Lavoro, ed è morta, probabilmente stroncata da un malore.

Secondo una prima ricostruzione, erano da poco passate le 20 quando si è consumata la tragedia. La donna è stata immediatamente trasportata all’ospedale di “San Sebastiano e Sant’Anna” di Caserta, ma è spirata prima che i medici potessero tentare di rianimarla.

La salma verrà probabilmente restituita ai familiari in queste ore per i funerali. Sotto choc la comunità di Caiazzo, dove ieri sera si festeggiava il Patrono Santo Stefano Menicillo, seppur nelle prime ore dell’accaduto, nessuna notizia sia trapelata o sia giunta tra i cittadini. Lucia Napodano era nota in città e ad Alife per aver gestito fino a due anni fa un centro benessere. La ricordano tutti come una ragazza sempre gioviale e sorridente. Lascia il suo fidato e amato compagno, Walter, un bimbo e una bimba di appena due mesi.

Tantissimi i messaggi di cordoglio sui social per Lucia. “Questo è quello che non dimenticherò mai di te: le pazzie quando si usciva!”, scrive Silvana. “Il sorriso contagioso è ciò che voglio ricordare di te”, commenta invece Antonietta in un lungo post pubblicato su Facebook. “Dio mio non posso crederci”, il messaggio incredulo di Tiziana.