Si va avanti anche senza prenotazione all’hub vaccinale di via Napoli a Villaricca. Qui ieri pomeriggio è stata aggredita con schiaffi una dottoressa. A colpirla una donna che lamentava le lunghe attese. Dopo l’episodio era stato deciso di vaccinare solo quelli convocati con messaggio dall’Asl, poi in serata il dietrofront. Per la direzione generale bisogna continuare a vaccinare chiunque voglia farlo, anche senza prenotazione con la cosiddetta modalità open day.

VACCINI, A VILLARICCA AVANTI CON OPEN DAY

Anche oggi quindi il personale della tensostruttura è stato chiamato ad un lavoro importante per gestire la grande affluenza. Qui si registra infatti una forte pressione visto che oltre ai cittadini di Villaricca, Qualiano e Calvizzano, arrivano anche quelli i Giugliano, visto che l’unico centro vaccinale si trova in fascia costiera a Lago Patria. Gli operatori del distretto villaricchese, quindi, stanno portando avanti ancora con grandi sforzi la campagna vaccinale, col supporto di Polizia Municipale e volontari della Protezione Civile. 

Stamattina sul posto c’è stato anche il sopralluogo, accompagnati dal direttore Domenico Ciccarelli, della commissione prefettizia che attualmente guida il Comune. Sono stati presi ulteriori accorgimenti per garantire l’ordine pubblico. Tra la tensostrttura ed il Liceo Cartesio sono quasi 2mila i vaccini somministrati ogni giorno a Villaricca. Ed anche stamattina non sono mancati piccoli momenti di tensione. Ma si va avanti senza sosta per immunizzare i cittadini con la dose booster, ma anche con il ciclo primario, per provare ad arginare la nuova impennata covid con la variante Omicron ed uscire dalla pandemia.  

continua a leggere su Teleclubitalia.it