Potenziata la raccolta stradale dell’umido attraverso una più capillare dislocazione delle campane preposte; distribuite migliaia di kit ad altrettante famiglie con biopattumiera e materiale informativo rispetto alla corretta modalità di smaltimento dei rifiuti organici prodotti presso le abitazioni.

Umido, potenziata la rete di raccolta. Manfredi: “Puntiamo a migliorare la qualità”

E’ partito oggi dal quartiere Fuorigrotta in via sperimentale, un servizio di raccolta differenziata della frazione umida dei rifiuti domestici, che punta a rendere più capillare la distribuzione dei punti di conferimento.

Lo scopo è quello di agevolare i residenti in una raccolta di sempre maggiore qualità, premessa indispensabile per valorizzare nel migliore dei modi possibile lo scarto domestico.

Avanzi di cibo, fori e piante recise, fondi di caffe, filtri, fazzoletti di carta unti, fanno parte di quei rifiuti che – se debitamente differenziati e opportunamente conferiti – possono essere avviati ad un percorso di valorizzazione e trasformazione sia in fertilizzanti, sia in biogas.

Lo ha ricordato anche il Sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, nella lettera /appello che ha fatto pervenire a tutte quelle famiglie alle quali sarà offerto il nuovo servizio.

“Dall’economia circolare può venire una risposta importante alla crisi energetica in corso – scrive il Sindaco, che poi prosegue – I rifiuti, anche quelli organici, se separati bene, possono essere trattati per diventare energia. Ma perché ciò sia possibile abbiamo bisogno del vostro aiuto. Con un po’ di attenzione in più e qualche piccolo ulteriore accorgimento, possiamo migliorare la qualità della nostra raccolta e traguardare l’obiettivo che ci siamo prefissi sin dal nostro insediamento: più igiene, più decoro, maggiore autonomia ed efficienza. Attraverso la trasparenza delle nostre azioni – ha concluso Manfredi – puntiamo a costruire un clima di partecipazione e collaborazione”.

“È importante cogliere l’opportunità che la tecnologia ci mette oggi a disposizione per produrre energia verde dalla frazione organica – ha aggiunto Domenico Ruggiero, amministratore unico di Asia Napoli, che ha poi proseguito: – è tempo di uscire dalle trappole ideologiche di cui siamo stati fin qui prigionieri. Migliorare la qualità delle nostre raccolte differenziate e di quella dell’umido in particolare è solo il primo passo per rendere Napoli un’autentica miniera urbana, trainata verso il successo da un’economia di tipo circolare”

Il servizio è partito da alcune strade del quartiere Fuorigrotta, ma sarà esteso nelle prossime settimane a tutti i residenti della municipalità attraverso la dislocazione di nuove campane.

(Comunicato stampa)

continua a leggere su Teleclubitalia.it