Ginevra Manganello aveva solo 2 anni. La sua vita è volata via troppo presto in un incendio di un appartamento a Palma di Montechiaro, nella provincia di Agrigento. Alla base di questa tragedia si sarebbe un cortocircuito che ha successivamente generato un grande incendio nell’abitazione di via San Giuseppe. Mentre si propagavano le fiamme, la piccola Ginevra, ignara dell’imminente pericolo, dormiva nel letto matrimoniale situato all’ultimo piano della dimora ma le fiamme non le hanno dato scampo. All’arrivo dei vigili del fuoco non c’è stato nulla da fare: la piccola era già morta avvolta dal fuoco dell’incendio. Una morte straziante e che lacera il cuore della famiglia della piccola Ginevra e dell’intera comunità di Palma di Montechiaro.

Qual è la causa dell’incendio che ha portato via la piccola Ginevra?

Sull’accaduto che ha scosso la Sicilia è intervenuto il sindaco Stefano Castellino: “Quando l’edificio verrà dissequestrato, ci occuperemo dei lavori per restituirlo alla famiglia. Come Comune ci faremo carico non solo dei funerali ma anche della sepoltura del piccolo angelo. Il giorno delle esequie sarà lutto cittadino. Dopo la tragedia di Ravanusa, anche per Palma di Montechiaro sarà un Natale triste, sospenderò tutti gli eventi e le iniziative di festa”. Al momento gli inquirenti non escludono nessuna pista. A causare il cortocircuito che ha provocato l’incendio, stando alle prime ricostruzioni, ci sarebbero danni all’impianto di condizionamento dell’intero stabile anche se per ora non c’è ancora nulla di ufficiale.

 

continua a leggere su Teleclubitalia.it