michele marino torre del greco morto lavoro gugliasco

Era originario di Torre del Greco Michele Marino, l’operaio di 40 anni morto schiacciato da un carico di metallo di 40 quintali alla Novomeccanica di Bruino, in provincia di Torino.

Morte sul lavoro, Michele schiacciato da un carico di metallo: muore a 40 anni

Dalla provincia di Napoli, Michele si era trasferito insieme alla fidanzata a Grugliasco, insieme alla fidanzata, Alessandra, per motivi di lavoro. Di recente aveva manifestato la volontà di andarsene e di tornare in Campania. Il lavoro che faceva era troppo duro. A raccontarlo un amico a La Repubblica: “Spostava carichi enormi ed era stufo. Mi aveva dato il suo curriculum perché lo portassi nella mia azienda”.

Secondo una prima ricostruzione, Michele stava lavorando in fabbrica l’altro pomeriggio. Stava spostando un grosso carico di 40 quintali quando, manovrando il carro ponte da terra con un telecomando, il carico si sarebbe sganciato travolgendolo in pieno. Subito sono scattati i soccorsi, ma nonostante la corsa al Cto di Torino in elisoccorso, per il 40enne non c’era più niente da fare. Le ferite e i traumi riportati erano troppo gravi.

Le indagini

La Procura di Torino intanto ha aperto un’inchiesta per fare luce sulla vicenda e sulle eventuali responsabilità legate al decesso del 40enne. Sul posto ad effettuare i rilievi sono stati i carabinieri di Piossasco e gli ispettori dell’Asl To3. L’azienda sabato scorso è rimasta chiusa. Il papà di Michele, da Torre del Greco, è arrivato a Bruino per vedere il luogo in cui il figlio ha perso la vita.

continua a leggere su Teleclubitalia.it