Ennesimo caso di (tentata) violenza sulle donne. Stavolta il fatto è accaduto in Campania. Un uomo tenta di sfondare la porta dell’abitazione dell’ex compagna a Torre Annunziata, popoloso comune in provincia di Napoli, ma viene bloccato e arrestato in tempo dai carabinieri giunti sul posto. Il protagonista di questa spiacevole vicenda è un 29enne del posto che, una volta trasferito in carcere, rischia una condanna per atti persecutori nei confronti dell’ex compagna.

Il 29enne è stato arrestato dai Carabinieri a Torre Annunziata

Cerchiamo di entrare nei dettagli. La donna nella giornata di ieri si trovava nella propria abitazione quando ad un certo punto è arrivato il 29enne che avrebbe chiesto insistentemente di entrare. A questa richiesta la donna avrebbe risposto con un secco rifiuto. E da lì è successo il finimondo. L’ex compagno è andato su tutte le furie ed ha tentato letteralmente di sfondare la porta d’ingresso con pugni e calci. A quel punto la donna, impaurita da tanta violenza, ha chiamato i carabineri che sono subito arrivati sul luogo dell’accaduto.

Dopo una breve colluttazione col 29enne, i militari dell’Arma hanno trasportato l’uomo in caserma dove è stato succesivamente possibile riscontrare che in precedenza la donna l’avesse già denunciato per altri atteggiamenti simili. Resta da capire a questo punto quali possono essere le motivazioni che avrebbero indotto il giovane a compiere un gesto così sconsiderato nei confronti dell’ex compagna. Stando alle prime ricostruzioni della vicenda non è da escludere che alla base di tutto possano esserci motivi di gelosia. Ma al netto di tutto nessuna motivazione può giustificare un comportamento così aggressivo verso una donna. Non sono escluse altre novità nei prossimi giorni.

continua a leggere su Teleclubitalia.it