Sinisa Mihajlovic, allenatore del Bologna ed ex calciatore, ha annunciato di doversi ricoverare a causa del ritorno della malattia, contro cui ha già combattuto e che aveva sconfitto. L’annuncio è stato fatto durante una conferenza stampa che si è tenuta questa mattina alle 12: i problemi di salute costringono Sinisa ad allontanarsi per un periodo di tempo. Vediamo nel dettaglio cosa ha detto.

Sinisa Mihajlovic: “Devo ricoverarmi”

Una notizia che nessuno avrebbe voluto ascoltare. Sinisa Mihajlovic è costretto di nuovo a fermarsi e affrontare un ricovero e un percorso terapeutico, per evitare che la malattia possa tornare a fargli del male. Accanto a lui, in rappresentanza del Bologna, il ds Riccardo Bigon.

Due anni e mezzo fa, Sinisa era stato colpito da leucemia mieloide acuta ad alto rischio. Dopo un trapianto di midollo, la situazione è migliorata e il tecnico ha spiegato che adesso la situazione che si è presentata è meno grave.

Lui stesso ha così dichiarato: “Come sapete svolgo ciclicamente delle analisi molto approfondite, dopo che due anni e mezzo fa sono stato colpito da leucemia mieloide ad alto rischio. Sapete tutti qual è stato il percorso che mi ha portato ad un trapianto di midollo. In questi anni la mia ripresa è stata ottima, ma queste malattie sono subdole e bastarde. Dalle ultime analisi, sono emersi dei campanelli di allarme e potrebbe presentarsi il rischio di una ricomparsa della malattia. Per evitare che questo possa accadere mi è stato consigliato di intraprendere un percorso terapeutico che possa eliminare sul nascere questa ipotesi negativa”.

“Questa volta non entrerò in tackle come due anni e mezzo fa su un avversario lanciato, ma giocherò di anticipo per non farlo partire. Si vede che questa malattia è molto coraggiosa per avere ancora voglia di tornare ad affrontare uno come me… Va bene, sono qui: se non gli è bastata la prima lezione, gliene daremo un’altra” ha affermato il tecnico del Bologna.

continua a leggere su Teleclubitalia.it