silvia di pietro morta nel sonno bologna

Un altro malore fatale nel sonno. Questa volta a perdere la vita è Silvia Di Pietro, giovane mamma di 38 anni originaria di Ascoli ma residente a Bologna.

Bologna, Silvia muore nel sonno a 38 anni

La tragedia si è consumata giovedì notte. Ad accorgersi che qualcosa non andasse è stato il marito di Silvia, ingegnere come lei. L’uomo, che dormiva al suo fianco, ha provato a scuotere la donna per svegliarla. Quando si è reso conto che non reagiva ha fatto scattare subito i soccorsi.

I sanitari del 118, però, giunti a casa della 38enne, non hanno potuto fare altro che constatare il decesso. Da quanto si apprende, Silvia Di Pietro non soffriva di alcuna patologia pregressa né di problemi di salute. Non aveva mai avuto avvisaglie di malori imminenti. A strapparla alla vita potrebbe essere stato un infarto o un aneurisma.

Aperta indagine

Sarà la Procura a decidere se disporre l’esame autoptico sulla salma della 38enne per risalire alle esatte cause del decesso. Silvia lascia un marito, Giovanni Castellazzi, docente dell’Alma Matero, e un bimbo, Tommaso, di appena 4 anni. Quando il corpo sarà restituito, la famiglia potrà celebrare i funerali. Silvia era nota in città per essere una professionista seria e affidabile: aveva partecipato infatti alla ricostruzione post-sisma per la Città Metropolitana di Bologna.

continua a leggere su Teleclubitalia.it