Sergio Giuseppe Rubini è un attore, regista e sceneggiatore italiano. Scopriamo alcune curiosità su di lui.

Sergio Rubini: età

L’attore è nato il 21 dicembre 1959 a Grumo Appula, in provincia di Bari Ha dunque 61 anni ed è del segno del Sagittario.

Film

Nel 1990 esordisce come regista con La stazione, film tratto da un’opera teatrale proprio di Marino con cui vince come miglior film alla Settimana internazionale della critica al Festival di Venezia, cui seguono La bionda (1993), la commedia Prestazione straordinaria (1994), sul tema delle molestie sessuali, Il viaggio della sposa (1997), Tutto l’amore che c’è (2000), L’anima gemella (2002), L’amore ritorna (2004), La terra (2006), Colpo d’occhio (2008), L’uomo nero (2009), Mi rifaccio vivo (2013) e Dobbiamo parlare (2015).

Il suo modo di fare cinema sarà influenzato anche da due figure fondamentali: l’attrice Margherita Buy, compagna di lavoro e poi di vita, e il regista Gabriele Salvatores che, con Nirvana (1997), Denti (2000) e Amnèsia (2002), ne estrapolerà l’aspetto surreale.

Attraverso Salvatores, Sergio Rubini entra in contatto con il gruppo, che comprende una grossa fetta del Teatro dell’Elfo (Bebo Storti, Antonio Catania, Elio De Capitani, Paolo Rossi, Claudio Bisio, Gigio Alberti) e altri attori come Diego Abatantuono e Silvio Orlando.

Nel frattempo continua a lavorare come attore in film di altri registi, come Giuseppe Piccioni (Chiedi la luna, 1991), Carlo Verdone (Al lupo al lupo, 1993), Giuseppe Tornatore (Una pura formalità, 1994), Pino Quartullo (Storie d’amore con i crampi, 1995), Francesca Archibugi (L’albero delle pere, 1998), Anthony Minghella (Il talento di Mr. Ripley, 1999), Alessandro Piva (Mio cognato, 2003), Mel Gibson (La passione di Cristo, 2004); Giovanni Veronesi (Manuale d’amore, 2005; Manuale d’amore 2 – Capitoli successivi, 2007; Genitori & figli – Agitare bene prima dell’uso, 2010). Le collaborazioni con Alessandro D’Alatri (Commediasexi, 2006), Giulio Manfredonia (Qualunquemente, 2011), Ettore Scola (Che strano chiamarsi Federico, 2013) ottengono scarso riscontro ai botteghini e (Ilbenemio, 2017).

Moglie e figli

Dal 1991 al 1993 è stato sposato con la collega Margherita Buy, conosciuta in accademia. La coppia non ha avuto figli.

Durante il matrimonio ha anche avuto una lunga relazione con Asia Argento, secondo quanto ha riportato l’attrice romana nella sua autobiografia. “Magrolino, nasuto e superdotato, all’epoca sposato con un’attrice genere isterico-biondastro borghesuccia (Margherita Buy ndr) molto rispettata in Italia proprio per la sua immagine (vera) di una donna nevrotica”, ha affermato in passato. Attualmente la fidanzata di Rubini è la sceneggiatrice Carla Cavalluzzi.

I fratelli De Filippo

Attualmente al cinema c’è una sua pellicola. Si tratta de I fratelli De Filippo, un omaggio cinematografico ai tre grandi attori teatrali napoletani. Fanno parte del cast Giancarlo GianniniBiagio Izzo e Anna Ferraioli Ravel.

continua a leggere su Teleclubitalia.it