Santa Maria Capua Vetere. Avrebbe dovuto convolare a nozze il prossimo mese, Giovanni Cepparulo, 25 anni, morto fulminato dopo aver toccato un circuito elettrico che fuoriusciva probabilmente da un palo della luce in via Della Valle. 

Un ragazzo allegro, gentile e gran lavoratore. Il 25enne lavorava, infatti, nella rosticceria di famiglia. E a quel matrimonio tanto atteso mancavano solo poche settimane. Ma un destino cinico e baro ha portato via Giovanni dalla sua famiglia e dalla sua compagna.

Dalle indagini, che proseguono da ore, è emerso che il giovane era in compagnia della fidanzata, ed insieme erano giunti in via Della Valle, davanti al cancello di ingresso del parco dove abita la ragazza. Quest’ultima si è accorta di non avere le chiavi del cancello, ma non voleva bussare per non svegliare i genitori, essendo notte fonda. Così Giovanni ha scavalcato toccando un lampioncino che era nel parco, a fianco al cancello; è rimasto fulminato morendo sul colpo, davanti agli occhi increduli della compagna.

Al momento i poliziotti del Commissariato di Santa Maria Capua Vetere stanno cercando di capire come sia potuto accadere, e se vi siano responsabilità in chi doveva realizzare la manutenzione. Intanto la prematura scomparsa di Giovanni ha gettato nello sconforto un’intera comunità. A breve verrà resa nota la data dei funerali.

continua a leggere su Teleclubitalia.it