L’Unicef chiama, Quarto risponde. Appuntamento per lunedì 15 Novembre, quando si terrà una marcia che darà il via agli eventi in programma per la 19ª tappa della “Staffetta sui Diritti dei Bambini”. Soddisfazione per quest’iniziativa da parte della delegata Unicef, Antonella Notturno: “Gli adulti hanno delle responsabilità sociali e sono chiamati ad agire, per il bene dei più piccoli”.

L’Unicef chiama, Quarto risponde

“I diritti dei bambini sono la nostra visione sul futuro. Violarli significa cancellare i colori dal mondo e smettere di credere ai sogni impossibili. I bambini vivono in mondi fantastici popolati di persone senza pregiudizi né odio. Mondi che noi “grandi” abbiamo dimenticato, ma che possono esistere ancora, se ci crediamo”. A sottolinearlo è l’avv. Antonella Notturno, delegata Unicef, coordinatrice e curatrice della tappa di Quarto della “Staffetta sui diritti dei Bambini”, promossa dall’Unicef e giunta alla Quinta edizione.

Scopo dell’intera manifestazione è quello di coinvolgere la società civile, le Istituzioni, gli allievi delle scuole di ogni ordine e grado, in un’ampia discussione sulla Convenzione sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza che quest’anno, il 20 Novembre, compie trentadue anni (20 novembre 1989 – 2021).

La Staffetta sui Diritti, promossa dal Comitato Regionale della Campania per l’UNICEF insieme al “Laboratorio Regionale Città dei bambini e delle bambine” di San Giorgio a Cremano, è partita lo scorso 28 Settembre proprio a San Giorgio, che ha dato il via al tour, che ha toccato le cinque province campane, per terminare a Napoli, con la tappa finale del 20 Novembre, nell’ambito della celebrazione della “XXXII Giornata Universale dell’Infanzia e dell’Adolescenza”.

Il 15 Novembre, a Quarto è in programma la 19ª tappa della “Staffetta sui Diritti dei bambini” delle 22 incluse nel tour 2021, che si è sviluppato intorno al concetto de “Le strade del Gioco” ed il simbolo scelto per questa nuova edizione è il: “Basolato dei Diritti”, pavimentiamo le strade per tracciare i Diritti de Bambini e dei Ragazzi.

“Ci sono milioni di bambini che vivono in situazioni di privazione e sofferenza: bambini che ancora non sanno e non possono essere artefici del proprio tempo. Per questo, con Unicef, siamo sempre in prima linea quando si tratta di difendere i bambini dalle ingiustizie e preservare i loro diritti; che vorremmo inviolabili – ricorda la delegata Unicef Quarto, Antonella Notturno – Abbiamo il dovere di proteggere i nostri figli e tutti i bambini che vivono nella nostra società, senza dimenticare chi è lontano, perché nessun bambino dovrebbe mai soffrire. Siamo adulti e abbiamo delle responsabilità sociali che ci chiamano ad agire, per il bene dei più piccoli”.

Appuntamento per il 15 novembre a Quarto

L’organizzazione della 19ª tappa della Staffetta che si terrà il 15 Novembre a Quarto, ha tenuto conto dei talenti e dei mezzi di ognuno e nel pieno rispetto delle diversità, è riuscita a coinvolgere l’intera città.

All’evento, che si terrà nel pieno rispetto delle misure di prevenzione dal rischio di infezione da SARS-COV 2, parteciperanno rappresentanze delle scuole pubbliche e private del territorio: 1° e 2° Circolo; IC3 Gadda; IC Don Milani; SMS De Filippo-Gobetti; ISIS Montalcini, Il Mondo di Fefina, la Froebel, ed i ragazzi dell’AIAS “Teresa Baiano” onlus, che hanno creato i tasselli del “Basolato dei Diritti”. L’evento è sostenuto anche dalla Pro Loco e dalla Protezione Civile.

La marcia sarà il momento di coinvolgimento generale, che vedrà partecipare i ragazzi, accompagnati dagli insegnanti, insieme al sindaco Antonio Sabino, agli Assessori, la Presidente della Pro Loco, Franca Baiano, alla Presidente Unicef Campania, Emilia Narciso, al rappresentante del laboratorio “Città dei bambini e delle bambine”, Francesco Langella, alla delegata Unicef di zona Antonella Notturno, ai rappresentanti di diverse Associazioni del territorio ed altri autorevoli ospiti. Tutti sfileranno con le loro creazioni in bella vista, nella marcia che partirà alle ore 9,30 da Piazzale Europa, ove si formerà il corteo diretto al piazzale esterno alla Villa Comunale Giovanni Paolo II, percorrendo via Leopardi e via Santa Maria, che per l’occasione resteranno chiuse al transito veicolare.

Nel piazzale della Villa Comunale verranno sistemati i tasselli a formare un’opera d’arte composta da un mosaico di mattonelle quadrate, create dagli alunni delle scuole, che rispecchiano i diritti della convenzione.

L’appuntamento di Quarto ospiterà anche una delegazione della città di Avellino, tappa successiva della Staffetta, a cui consegnare come testimone, i tasselli realizzati, che, di tappa in tappa, sono aumentati di numero. Con grande fantasia i ragazzi hanno dato spazio alle loro idee, usando le più svariate tecniche, per realizzare il proprio basolato ed il proprio personale contributo all’opera d’arte partecipata e collettiva, che sarà una sorta di pavimentazione. Nelle varie tappe si stanno costruendo piccoli “sentieri dei diritti” che sfoceranno poi nella grande piazza del Plebiscito a Napoli il prossimo 20 Novembre, per la manifestazione conclusiva. I pannelli che illustreranno i fondamentali articoli dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza saranno il frutto di un lavoro sinergico che sta coinvolgendo bambini, studenti, insegnanti, educatori, genitori ed associazioni.
A corredo dell’evento di Quarto, poi, una serie di laboratori ed iniziative per adulti e bambini.

Laboratori e iniziative

Dalle ore 10,00 alle ore 13,00 nel Piazzale della Villa Comunale, si svolgerà la manifestazione aperta a tutta la cittadinanza che sarà aperta con l’INNO DI MAMELI. Dopo gli interventi istituzionali, seguiranno giochi di strada ed i seguenti laboratori ludico creativi:

-Animazione con artisti di strada, a cura di CASPER ANIMATION.

-“Il laboratorio delle Emozioni”, bambini in scena. A cura dell’Associazione La Forza delle idee.

-“Le erbe ci raccontano…” Laboratorio esperienziale erboristico ludico creativo, a cura della Associazione “Terra Libera”;

-“Emozioni di carta” Laboratorio ludico creativo di costruzione di origami a cura della Associazione REIKI L.A.E.

-“Scopri la risata che è in te”. Laboratorio esperienziale di yoga della risata a cura di Domenica di Perna, insegnante certificata di yoga della risata (chi desidera partecipare dovrà munirsi di tappetino o di una coperta da stendere in terra)

-“Artisti in Erba” Laboratorio ludico creativo di costruzione di mandala a cura della Associazione “Terra libera”;

-“Berta filava…” Laboratorio ludico creativo di manualità con la lana, a cura dell’associazione “L’Albero la Luna”;

-“Il Suono dell’Anima” Laboratorio di percussioni a cura del maestro Bruno Senese ed i Zezi Teatr;

-“SUONI DI PACE” Concerto di Gong e Campane tibetane eseguito dall’avvocato Antonella Notturno – Esperta in Suonoterapia Vibrazionale; Advanced Gong, singing bowls & tuning forks Master; Sound Healer; Operatrice olistica del suono e della voce; Creatrice di spazi sonori interiori ed esteriori; Presidente di “La Casa dei Suoni” – movimento culturale.

-“GUARDA COME GONGOLO” laboratorio ludico creativo sonoro armonico per i bambini, in cui saranno i bambini a suonare il gong e altri strumenti ancestrali.

continua a leggere su Teleclubitalia.it