L’isola di Procida è pronta ad essere Capitale italiana della Cultura 2022: un anno che inizierà il 22 gennaio con una cerimonia d’apertura che si annuncia ”spettacolare e visionaria’‘. Questo è quanto sottolineato oggi durante la presentazione alla Regione Campania, con un evento di circa 8 ore che, ispirandosi alla suggestione dei miti del mare, partirà dalla terraferma e attraverserà il Golfo di Napoli per giungere sull’isola.

Procida capitale della cultura

Numeri importanti quelli di Procida Capitale italiana della Cultura: 44 progetti culturali, di cui 34 originali, 150 eventi distribuiti in un cartellone di 330 giorni di programmazione, 350 artisti provenienti da 45 Paesi del mondo, il coinvolgimento diretto di oltre 2000 cittadini, con la rigenerazione di 7 luoghi simbolo dell’isola tra cui l’antico Palazzo D’Avalos. Il programma sarà ulteriormente arricchito da due grandi eventi ”di valore mondiale”, su cui si mantiene il totale riserbo, nelle fasi iniziali e verso la conclusione.

Un programma che ha una dimensione internazionale che si traduce in progetti come la Biennale dei Giovani Artisti dell’Europa e del Mediterraneo e il progetto Echi delle distanze che coinvolge musicisti provenienti da isole di tutto il mondo tra cui Madagascar, Taiwan, Creta, Papua Nuova Guinea.

continua a leggere su Teleclubitalia.it