Scafati. Pedopornografia minorile, estorsioni e revenge porn. Con queste accuse un uomo – C.C., le sue iniziali – di Scafati è finito in carcere.

La Compagnia Carabinieri di Pozzuoli ha dato esecuzione all’ordinanza di applicazione di misura di custodia cautelare in carcere – emessa dal G.I.P. del Tribunale di Napoli su proposta della locale Procura della Repubblica- Sez IV – nei confronti dell’uomo.

Scafati, pedopornografia e estorsione ai minori: “orco” arrestato dai Carabinieri

Dalle indagini è emerso che l’indagato,utilizzando i social networks, stringesse rapporti con le sue vittime – una delle quali minore all’epoca dei fatti ed altre con fragilità fisiche o cognitive – per poi indurle a produrre e inviargli foto e video dal contenuto pornografico, minacciandone successivamente la diffusione ove non gli fossero state versate somme di denaro.

continua a leggere su Teleclubitalia.it