Ritirati dai supermercati, a scopo precauzionale, bocconcini di scamorza affumicati per possibile presenza di plastica. Lo ha comunicato il Ministero della Salute, ai fini della tutela del consumatore, attraverso il sito istituzionale.

Plastica nelle provolette prodotte in Campania: ritirati due lotti

Il richiamo alimentare riguarda due lotti di confezioni da “Formaggio a pasta filata affumicato da 200 gr”. Il primo lotto, il cui codice è 2243E, riguarda il marchio “Scerì”. Anche l’altro lotto corrisponde allo stesso numero, ma riporta invece il marchio “Merivio”. Quest’ultimo già è stato commercializzato dalla catena dei supermercati Lidl Italia S.r.l. via Augusto Ruffo, 36, I-37040 Arcole (VR).

Le confezioni da 200gr sono state prodotte dalla ditta Diano Casearia S.p.A. nello stabilimento aziendale situato in via Cavarelli, 5, a Sassano, in provincia di Salerno. Il motivo del richiamo, a scopo precauzionale, riguarda “possibile presenza di corpi estranei di natura plastica”, come si legge nella nota del Ministero della Salute. L’invito ai consumatori è quello di non consumare il prodotto e di restituirlo al punto vendita in cui lo si ha acquistato.

Primo richiamo
Secondo richiamo
Foto in allegato

Ancora un’allerta alimentare in Campania: listeria nel merluzzo

 

continua a leggere su Teleclubitalia.it