Si fingono militari delle fiamme gialle per rapinare i proprietari di una villa. E’ accaduto a Parete, alle prime luci del giorno.

Parete, si fingono finanzieri e rubano in una villa: in fuga con 40mila euro

Cinque banditi, vestiti come finanzieri, bussano al citofono di un’abitazione di via Moravia presentandosi come appartenenti al Corpo della Guardia di Finanza e affermando di dover effettuare una perquisizione, mostrando perfino anche un documento con tanto di timbro della Finanza.

Il proprietario, titolare di un’azienda, si lascia convincere e li fa entrare. I finti finanzieri cominciano così a perquisire casa e a rovistare tra gli effetti personale dell’uomo. Ad un certo punto chiedono di mostrare tutto ciò che di valore c’è in casa, compreso il contenuto nella cassaforte.

Convinto di avere dinanzi a sé due militari, e ignaro di quello che sarebbe accaduto pochi istanti dopo, il proprietario di casa apre così la cassetta di sicurezza e li lascia controllare. Ma è in quel momento che la perquisizione si trasforma in rapina: la vittima è costretta a cedere contanti alla banda, tre orologi di lusso e altri beni per un valore di 40mila euro.

Con il bottino tra le mani, i malviventi riescono a lasciare l’abitazione e a far perdere le proprie tracce. Intanto sul posto  giungono gli agenti del commissariato di Aversa che avviano le indagini.

continua a leggere su Teleclubitalia.it