Castel Volturno. Ha tentato con tutte le sue forze di salvare i tre figli che rischiavano di essere trascinati via dalla corrente dopo essersi tuffati dagli scogli, ma si sarebbe trovato in difficoltà. Nonostante l’intervento dei bagnanti e dei bagnini dei lidi vicini David, di origine ghanese ma residente a Giugliano, non ce l’ha fatta. È la tragedia che si è consumata ieri, 16 agosto, in una spiaggia libera a Ischitella, nel litorale di Castel Volturno. 

Padre e figlio di 6 anni muoiono annegati a Castel Volturno: grave l’altro figlio di 10 anni

Anche il figlio più piccolo, Francesco James, di 6 anni, è morto. Il figlio di dieci anni invece, recuperato, versa in gravi condizioni alla Clinica Pineta Grande; il terzo figlio di 14 anni non sarebbe in pericolo di vita. La dinamica è ancora tutta da accertare, ma i testimoni riferiscono che l’uomo avrebbe cercato di mettere in salvo i tre figli che in quel momento erano in acqua.

Sul posto sono arrivati gli uomini della capitaneria di porto di Castel Volturno e i vigili del fuoco dei distaccamenti di Mondragone ed Aversa, assieme agli elicotteristi dei vigili del fuoco di Pontecagnano per le ricerche. In un primo momento il bimbo di sei anni è risultato disperso, poi è stato trovato senza vita.

Su quanto è accaduto il magistrato aprirà un fascicolo d’inchiesta e disporrà l’autopsia sul corpo di padre e figlio: le salme sono già state portate presso l’Istituto di Medicina Legale di Caserta, dove nelle prossime ore si terranno gli esami autoptici.

continua a leggere su Teleclubitalia.it