morto ostia malore 14 maggio lungomare vespucci

E’ un 60enne italiano la prima vittima del caldo di maggio che si registra nella nostra Penisola. Ieri, 14 maggio, un uomo ha perso la vita intorno alle 14 su una spiaggia del Lungomare Amerigo Vespucci, a Ostia (Roma). L’uomo ha accusato un malore poco dopo l’ora di pranzo.

Ostia, muore stroncato da un infarto sulla spiaggia

A riportare la notizia è il sito dell’emittente televisiva “Canale Dieci”. Il 60enne aveva deciso di partecipare all’apertura della stagione balneare dopo i mesi invernali. Richiamato dalle temperature quasi estive, si era così recato sul lungomare Vespucci. Peccato però che dopo poche ore trascorse sulla spiaggia, abbia accusato un malore improvviso e si sia accasciato sotto l’ombrellone.

La scena si è consumata sotto gli occhi increduli degli altri bagnanti, che hanno subito allertato i titolari dello stabilimento per i primi soccorsi e poi il 118. I sanitari, però, giunti sul posto, hanno potuto solo constatare il decesso del 60enne. Sul posto i Carabinieri di Ostia per i controlli di rito. Confermate le cause naturali della morte. La salma è stata poi restituita ai familiari.

continua a leggere su Teleclubitalia.it