“I miei, di 45 giri, vendevano tantissimo. Fin che la barca va’ arrivò a 9 milioni. Con Mille non vedo ancora niente…”. Così Orietta Berti, in un’intervista concessa a “Il Messaggero”, ha commentato come sta andando la sua ultima collaborazione realizzata con Fedez e Achille Lauro.

Orietta Berti: “Fin che la barca va arrivò a 9 milioni. Con Mille non vedo ancora niente”

″È nato tutto come un gioco. Devo ringraziare Fedez perché ha insistito affinché io la cantassi. Ci siamo conosciuti a Sanremo: Orietta, ho una canzone estiva perfetta per te’. Quando mi ha detto che ci sarebbe stato anche Achille Lauro ho esultato: ‘Bene, abbiamo fatto un terno al lotto’. Fedez mi ha mostrato anche la copertina del singolo: Ma che l’hai fatta a fare? Il 45 giri mica esce…’, gli ho risposto”.

L’incontro tra Achille Lauro e Fedez le ha consentito di essere popolare tra i giovani, che di lei amano l’ironia e l’incredibile voce. Di questa fama approfitta per lanciare un importante appello:

“Mi vaccinerò il 3 agosto. Una dose sola, perché ho ancora gli anticorpi: come noto, io il Covid l’ho avuto già a dicembre. Si contagiò anche mio marito Osvaldo: stette malissimo. La malattia ha lasciato strascichi. Dolori fortissimi alla schiena: ‘Che succede?’, pensai dopo le prime fitte. Ho fatto tac e risonanze magnetiche: alla fine i medici mi hanno spiegato che sono le conseguenze del Covid. Col tempo questi dolori dovrebbero andar via. Me lo auguro. Perché le fitte arrivano all’improvviso e mi costringono a sedermi e ad aspettare che passino. I giovani devono capire che vaccinandosi proteggono anche le persone della mia età, più vulnerabili di fronte ad un virus come questo”

continua a leggere su Teleclubitalia.it