Le indagini sull’omicidio di Andrea Covelli procedono senza sosta ma soprattutto nel massimo riservo. Come riporta il sito Internapoli, nei giorni scorsi un pregiudicato del quartiere di Pianura è stato denunciato per simulazione di reato: avrebbe finto di avere subito il furto dello scooter.

Al momento per l’omicidio non risultano ufficialmente indagati e la posizione dell’uomo è al vaglio degli agenti di Polizia. Sono in corso alcuni accertamenti per capire se la persona identificata potrebbe avere a che fare su quanto accaduto nei giorni scorso.

Omicidio Andrea Covelli, denunciata una persona

Il fatto curioso è che tra la scomparsa di Covelli e il ritrovamento del corpo, l’uomo avrebbe denunciato il furto del suo scooter e che il mezzo, avrebbero verificato gli investigatori, sarebbe però in realtà sempre rimasto nelle sue disponibilità.

Lo scooter è stato ritrovato e, anche grazie alla telecamere, gli investigatori stanno ricostruendo il percorso che ha effettuato nei giorni scorsi.

In queste ore sono in corso nuovi controlli in via Comunale Napoli, considerata roccaforte del clan Marsicano-Esposito, il gruppo criminale su cui si stanno concentrando i sospetti degli inquirenti.

continua a leggere su Teleclubitalia.it