Le previsioni meteo delle ultime ore hanno sortito l’effetto previsto. La Protezione Civile della Regione Campania ha diramato una nuova allerta meteo di colore arancione. L’allerta è valida per tutta la giornata di domani giovedì 2 dicembre su diverse fasce di territorio della regione. Entriamo nei dettagli.

Ecco cosa prevede l’allerta meteo

Le zone interessate sono Piana Campana, Napoli, Isole, Area Vesuviana, Alto Volturno e Matese, Costiera Sorrentino-Amalfitana, monti di Sarno e monti Picentini; Tusciano e Alto Sele. In questi territori saranno previsti temporali di alta intensità che potrebbero causare frane, caduta di massi, colate di fango oltre ad un diffuso dissesto idrogeologico. Massima attenzione dunque per i cittadini campani residenti nei pressi del mare che, secondo la Protezione Civile, sarà agitato dal pomeriggio di domani con possibili mareggiate.
Nel resto della Campania, invece, l’allerta meteo sarà di colore giallo. Ora la palla passa agli amministratori locali. I sindaci saranno nuovamente tenuti ad adottare misure legate a tutelare la sicurezza dei propri concittadini. La scelta più contestata resta la chiusura delle scuole. Un’opzione molto gettonata dai primi cittadini in caso di allerta arancione ma che continua a dividere l’opinione pubblica.
Da non sottovalutare, invece, i pericoli che potrebbero derivare dalle precarie condizioni del manto stradale in molti comuni interessati. I temporali delle scorse settimane hanno provocato una serie di disagi, fra cui incidenti e allagamenti. Saranno dunque messe in campo tutte le misure necessarie? I sindaci disporranno nuovamente la chiusura dei plessi scolastici? Lo capiremo nelle prossime ore.

 

continua a leggere su Teleclubitalia.it