Prosegue l’ondata di maltempo che ha messo in ginocchio la Campania. I danni più gravi si registrano soprattutto in provincia di Caserta, tanto da spingere i sindaci a disporre la chiusura delle scuole anche nella giornata di domani, 4 novembre, e dopodomani, 5 novembre.  

Provincia di Caserta: scuole chiuse

Nel pomeriggio è arrivata l’ordinanza del sindaco di Caserta, Carlo Marino che ha ordinato la chiusura degli istituti scolastici, di ogni ordine e grado, e delle università per le giornate del 4 e del 5 novembre.

Marino ha disposto “opportune verifiche dei luoghi interni ed esterni degli stessi edifici, al fine di assicurare la permanenza delle condizioni di sicurezza per l’esercizio dell’attività scolastica” non escludendosi, infatti, “possibili danni a strutture scolastiche”.

Scuole chiuse domani, 4 novembre, anche ad AversaCapua, San Nicola la Strada e Pignataro Maggiore e Villa Literno. Analoga decisione è stata adottata anche dal sindaco di Santa Maria Capua Vetere, Antonio Mirra, che “in via assolutamente precauzionale e in considerazione del fatto che tale situazione potrebbe portare problemi alla circolazione stradale anche in coincidenza con l’orario di entrata delle scuole, ha ordinato la chiusura degli istituti scolastici di ogni ordine e grado”, si legge in un post su Facebook.

Si tornerà in classe il 6 novembre nei comuni di Casal di PrincipeVilla Di Briano, Castel Morrone e Riardo.  Le scuole resteranno chiuse nella giornata di domani, 4 novembre, anche a Sessa Aurunca, a Castel Volturno, a Mondragone, Carinola, Portico di Caserta, Bellona, Calvi Risorta, Alvignano, Teano, Piana di Monte Verna, Caiazzo, Recale, Macerata Campania, Capodrise, Francolise. 

Provincia di Napoli: scuole aperte

Cambia la situazione in provincia di Napoli. Sebbene il nubifragio abbia provocato allagamenti nelle strade cittadine, i sindaci dei comuni del Napoletano hanno deciso di non prolungare la chiusura delle scuole. Quindi domani, 4 novembre, si tornerà regolarmente in classe. A Napoli, invece, il sindaco Manfredi non ha sospeso per oggi le attività didattiche, ma ha ordinato soltanto la chiusura dei parchi e dei cimiteri del capoluogo partenopeo. Anche domani, dunque, le scuole napoletane resteranno aperte, ad eccezione delle ville comunali, dei parchi e dei campisanti.

continua a leggere su Teleclubitalia.it