Giugliano. E’ stata una notte di inferno per i cittadini della Terza città della Campania. Una puzza nauseabonda ha invaso ieri sera la città di Giugliano. L’aria si è resa irrespirabile intorno alle 23, costringendo centinaia di residenti a chiudere le finestre delle proprie abitazioni per evitare di respirare i miasmi.

Notte d’inferno a Giugliano, puzza nauseabonda invade la città: blitz della Municipale allo Stir

Tantissime le segnalazioni dei cittadini apparse nelle scorse ore nei gruppi Facebook. Alcuni residenti si sono recati presso la caserma di Giugliano per sporgere denuncia.

Dalle prime ore dell’alba la Polizia municipale sta controllato tutti i mezzi che trasportano rifiuti e li scaricano allo Stir di Giugliano. Ieri sera anche il sindaco della terza città della Campania, Nicola Pirozzi, si è presentato in caserma per sporgere denuncia assieme ai cittadini. E in merito al blitz di stamattina, il primo cittadino fa sapere che “Difenderemo, come promesso, Giugliano dall’ennesimo tentativo di saccheggio. Questa volta, peró, hanno fatto male i conti. Non troveranno come in passato un’amministrazione complice. Ma troveranno pane per i loro denti. Vi terrò aggiornati passo dopo passo”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it