Non c’è ancora il primo nato o la prima nata all’ospedale San Giugliano dove convergono la maggior parte dei parti dell’area nord. Il bilancio, però, delle nascite presso il nosocomio giuglianese è positivo rispetto al trend nazionale. L’anno appena trascorso si chiude con un numero elevato di nascite a dispetto del tasso in calo di natalità. 

La notte a cavallo tra il 2021 e il 2022 è stata senza sentire alcun primo gemito, ma il personale sanitario, infermieri, ostetriche e medici tra cui il pediatra Franco Camerlingo hanno brindato al nuovo anno assieme alle neo mamme che erano in reparto per aver dato alla luce pochi prima gli ultimi nati. Come accaduto alla signora Tania. 

Il reparto di ginecologia e il nido del San Giuliano si conferma sempre più’ una eccellenza della sanità Campana, in questo periodo di pandemia i dati sono positivi non solo rispetto alle nascite, ma anche riguardo la cura dei bambini nati con patologie e i parti da mamme covid. 

continua a leggere su Teleclubitalia.it