Eduardo Chiarolanza, affetto da problemi psichiatrici, era finito in carcere dopo aver confessato di aver ucciso la madre 84enne, facendola a pezzi. La scorsa notte è deceduto presso l’ospedale Cardarelli di Napoli, dove era stato ricoverato in seguito a un’aggressione in cella.

Eduardo Chiarolanza muore dopo un’aggressione in carcere

Eduardo Chiarolanza aveva confessato lo scorso settembre di aver ucciso la madre 84enne, Eleonora Di Vicino, nel quartiere Pianura di Napoli. L’uomo, affetto da problemi psichiatrici, l’ha fatta a pezzi.

Era ricoverato in ospedale a causa di un’aggressione avvenuta dieci giorni fa all’interno del carcere di Poggioreale, ad opera di un altro detenuto psichiatrico, suo compagno di cella.

Le cause del decesso

La morte del detenuto, sebbene avvenuta in un reparto Covid della struttura, sarebbe stata determinata, secondo quanto si è appreso, dalle profonde lesioni al capo, provocate da un corpo contundente, probabilmente uno sgabello.
continua a leggere su Teleclubitalia.it