E’ morto mentre era nella sua auto il capitano della Polizia Municipale Ciro Colimoro. L’uomo, 66 anni, si trovava su viale Augusto quando avrebbe accusato un malore all gida schiantandosi contro un’altra auto.

Fuorigrotta (Napoli), morto Ciro Colimoro

La scena si è consumata davanti a tutti ed in pieno pomeriggio. Colimoro stava procedendo lungo la strada quando si sarebbe sentito male, probabilmente colto da infarto. Avrebbe prima sterzato e poi tamponato la vettura che lo recedeva. In quel momento, gli altri automobilisti hanno chiamato i soccorsi che però non sono riusciti a salvarlo. Il 118 ne ha potuto solo constatare il decesso. La notizia ha fatto presto il giro dela città.

Al comando dal 2019 dell’Unità Operativa della polizia municipale Scampia-Piscinola-Chiaiano-Miano, già Dirigente del reparto motociclisti della polizia municipale di Napoli e del Reparto infortunistica stradale, Colimoro era ben voluto da tutti. Questo il triste epilogo di una vicenda che ha sconvolto cittadini, passanti e gli altri membri della polizia accorsi sul posto. La circolazione è rimasta bloccata per i rilievi del caso e per consentire il trasporto della salma.

«Era un uomo buono è disponibile. Sempre attento ai problemi della nostra città e dell’ambiente in modo particolare” commenta addolorato Ciro Esposito, comandante della Polizia Municipale di Napoli. “Abbiamo vissuto insieme tante esperienze ed ero sicuro della sua professionalità, proprio per questo gli avevo affidato il comando di Scampia, un quartiere in cui stava svolgendo lavori e servizio egregi- continua Esposito- non posso credere a quanto accaduto anche perché ci eravamo visti al comando proprio questa mattina”. “Tutto il corpo si stringe attorno alla sua famiglia ed al suo ricordo”

continua a leggere su Teleclubitalia.it