ordinanza movida manfredi napoli

E’ stata ufficialmente adottata l’ordinanza del sindaco Gaetano Manfredi che limita lo svolgimento della movida a Napoli. Il provvedimento è stato firmato oggi e ridisegnerà orari e regole nei luoghi della vita notturna partenopea.

Napoli, arriva ordinanza sulla movida: orari e limiti

L’ordinanza sarà in vigore a partire da dopodomani, 17 febbraio, e avrà durata di quattro mesi. Tutte le vie interessate – prevalentemente centro storico, Vomero, Bagnoli e zona “baretti di Chiaia” del territorio comunale di Napoli – sono indicati nel provvedimento. L’atto del primo cittadino prevede la chiusura di bar, ristoranti, vinerie e simili dalla domenica al giovedì all’una e dal venerdì al sabato alle 2. Sono consentiti 30 minuti di tolleranza per la sistemazione degli spazi interni ed esterni del locale. Stop alla musica a partire dalle 24 per ogni esercizio pubblico o commerciale e dalle 23 scatta il divieto di usare amplficatori o percussioni musicali. Per i trasgressori previste multe salate dai 25 euro ai 500 euro.

Il provvedimento comunale arriva all’esito di polemiche che hanno spaccato il mondo del commercio e quello della politica. Il sindaco Manfredi ha deciso di ricorrere al pugno duro per limitare gli assembramenti serali nelle zone della movida, che spesso hanno generato problemi di ordine pubblico e portato a ferimenti e risse. I detrattori dell’ordinanza però lamentano da un lato la mancanza di risorse e personale nella Polizia Municipale e nelle forze dell’ordine per garantire l’osservanza delle norme, dall’altro il danno economico inferto al commercio cittadino in un periodo di ripresa dopo due anni di pandemia.

Il testo integrale dell’ordinanza

“L’orario di chiusura degli esercizi in sede fissa e mobile di somministrazione di alimenti e bevande – si legge nell’ordinanza -, di vicinato alimentare nonché di produzione artigianale di alimenti e dei chioschi alimentari su area pubblica cittadina, esclusi ristoranti e pizzerie relativamente al servizio ai tavoli, è stabilito:

    • – dalla domenica al giovedì alle ore 01:00 del giorno successivo, consentendo 30 minuti di
      tolleranza per il ricovero delle attrezzature e la pulizia degli spazi antistanti ed interni al locale
      stesso;
    • – il venerdì ed il sabato alle ore 02:00 del giorno successivo, consentendo 30 minuti di
      tolleranza per il ricovero delle attrezzature e la pulizia degli spazi antistanti ed interni al locale
      stesso.
    • – In tutte le circostanze non è consentita la riapertura delle attività prima delle ore 05:00 del
      mattino.
    • –  Gli esercizi di vicinato di piccola, media e grande distribuzione non possono vendere
      bevande alcoliche da asporto dalle ore 24:00.
    • – E’ fatto divieto dalle ore 24:00 ad ogni esercizio pubblico e/o commerciale, anche ove in
      possesso di nulla osta acustico, di emettere musica e suoni all’esterno dei locali.
    • – E’ fatto divieto a chiunque di utilizzare su strada amplificatori e/o percussioni a partire dalle
      ore 23.00″.

Qui puoi scaricare il testo integrale dell’ordinanza: OS MOVIDA 15feb-signed

continua a leggere su Teleclubitalia.it