napoli ragazza minacciata e derubata piazza garibaldi

Ennesima rapina a Napoli. Due malviventi,  Saidi Jilial , del Marocco, e Mamadi Cici, della Guinea, di 38 e 23 anni, hanno minacciato una ragazza con un coltello per farsi consegnare il suo telefonino a Piazza Garibaldi. I due sono stati arrestati con l’accusa di rapina aggravata. 

I poliziotti, a seguito di una segnalazione della Sala Operativa, sono intervenuti in Piazza Garibaldi  per una rapina ai danni di una ragazza. Gli agenti  hanno accertato che due giovani di origine extracomunitaria, sotto la minaccia di un coltello, si erano fatti consegnare dalla vittima un cellulare.

I poliziotti, dopo aver acquisito dettagliate informazioni sull’aspetto fisico, sull’abbigliamento e del coltello utilizzato da entrambi gli stranieri, sono riusciti dopo pochi minuti ad intercettare i due banditi nei vicoli adiacenti Piazza Garibaldi.

Mamadi Cici, mentre veniva inseguito dagli agenti, ha tentato di disfarsi di  un portafogli di colore nero contenente una bustina di anfetamina, tre bustine di eroina e una di cannabis, recuperate immediatamente dai poliziotti. Inoltre, nella tasca del giubbotto del giovane guineano è stato rinvenuto il coltello a serramanico utilizzato per la rapina.

Inoltre Mamadi è anche accusato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, porto e detenzione di coltello, resistenza e lesione al pubblico ufficiale e violazione sulle leggi dell’immigrazione. Su disposizione dell’autorità extracomunitari, i due sono stati condotti presso la Casa Circondariale di Poggioreale.

continua a leggere su Teleclubitalia.it