Lutto ad Arzano per la morte di Alessandra De Rosa: la 31enne è deceduta ieri mentre era ricoverata in terapia intensiva da metà ottobre al Policlinico di Napoli a causa del Coronavirus. Incinta, aveva dato alla luce due gemelli, risultati poi positivi al virus, attualmente in condizioni stabili. Non era vaccinata.

Alessandra De Rosa muore a 31 anni: era in terapia intensiva a causa del Covid

Alessandra De Rosa, 31 anni, è morta al Policlinico di Napoli, dove era ricoverata da metà ottobre dopo aver contratto il Covid. La donna, di Arzano, aveva messo al mondo due gemelli, risultati anche loro positivi al Coronavirus. Le loro condizioni si presentano al momento stabili.

Ieri la drammatica notizia: lacrime e dolore tra coloro che la conoscevano e che la ricordano insieme al marito Massimo come una coppia di lavoratori, benvoluti e stimati da tutti. I funerali di Alessandra verranno celebrati oggi, sabato 27 novembre, nella chiesa del Sacro Cuore ad Arzano.

Il dolore del marito Massimo: il messaggio sui social

Un dolore immenso per il marito di Alessandra: Massimo, straziato da quanto accaduto, ha pubblicato un messaggio sui social dedicato alla moglie.

“Il destino ha voluto così. Così crudelmente feroce, ti ha strappato dalle mie braccia. Sarò eternamente orgoglioso di te, della Donna che eri. Sei stata una mamma esemplare e una moglie perfetta. E’ solo un arrivederci. Ti amerò per tutto il resto della mia vita”: queste le parole colme di amore e tristezza scritte da Massimo sul proprio profilo Facebook.

Il drammatico epilogo di Alessandra

Il dramma di Alessandra ha avuto un tragico epilogo in meno di un mese: la donna, incinta di due gemelli, aveva contratto il Coronavirus. Le sue condizioni di salute sono peggiorate rapidamente: la 31enne non era vaccinata, per cui sono state necessarie cure mediche.

La situazione non è migliorata: portata al Policlinico universitario della Federico II, Alessandra è finita in poco tempo in terapia intensiva e da allora non si è più ripresa. I gemellini sono stati fatti nascere prematuramente mentre lei era sedata: ognuno di loro pesava meno di un chilo ed entrambi erano positivi al Covid. Secondo le ultime informazioni, non presentano sintomi e sono in fase di miglioramento.

 

 

continua a leggere su Teleclubitalia.it