Napoli. I carabinieri forestali del nucleo Cites e del nucleo investigativo di polizia ambientale, agroalimentare e forestale,  nell’ambito di servizi per la repressione di violazioni alle norme che regolano l’introduzione di specie di animali le cui parti in pelle o pelliccia vengono utilizzati per il confezionamento di capi d’abbigliamento, hanno effettuato controlli in vari empori gestiti da cittadini cinesi in via Argine, area est di Napoli.

Uno dei controlli ha portato al sequestro penale di 15 capi d’abbigliamento realizzati con pelliccia di procioni (orsetto lavatore o procyon lotor) allevati e provenienti dalla Cina in violazione alla normativa comunitaria che ne regolamenta il commercio. Per la violazione è previsto l’arresto fino a un anno e l’ammenda da 10 a 100mila euro. E’ stato denunciato un cittadino cinese 39enne.

continua a leggere su Teleclubitalia.it