Un vasto incendio è divampato nella notte nel quartiere Barra, nella zona orientale di Napoli. Il rogo è stato appiccato all’interno del campo rom, che si trova a ridosso dell’autostrada e di via Mastellone.

Napoli, incendio al campo rom: enorme nube nera e aria irrespirabile

Le fiamme hanno sprigionato un’enorme colonna di fumo ben visibile in piena notte e anche nelle ore successive da altre zone di Napoli. L’aria è diventata irrespirabile: la puzza di bruciato si è estesa perfino a Chiaia e Mergellina.

Per evitare di respirare i miasmi, i residenti di Barra e non solo si sono visti costretti a chiudere finestre e balconi. Sul luogo dell’incendio sono intervenuti i Vigili del Fuoco che, con non poche difficoltà, sono riusciti a spegnere le lingue di fuoco. Non è chiaro però cosa sia andato a fuoco, forse plastica e rifiuti. Intanto il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli ha sollecitato l’Arpac affinché vengano effettuati rilievi e campionature dell’aria per capire se ci siano sostanze pericolose per la salute pubblica immesse nell’ambiente.

La Polizia indaga per risalire alle cause del rogo. Secondo quanto riferito dalle forze dell’ordine, non ci sono persone coinvolte. Per motivi precauzionali è stata disposta la chiusura dell’autostrada A3 per l’uscita di Napoli (uscita limite Ponticelli).

continua a leggere su Teleclubitalia.it