Napoli. C’è il terzo arresto nell’inchiesta sulle vaccinazioni simulate nel centro vaccinale di Capodimonte, a Napoli. Stamane i Carabinieri del Nas hanno arrestato Maria Pia Girardi, operatrice socio-sanitaria.

Napoli, false vaccinazioni in cambio di 150 euro: arrestata un’operatrice socio sanitaria

La donna, finita agli arresti domiciliari, è gravemente indiziata dei reati di corruzione per atti contrari ai doveri d’ufficio, peculato e falso in atto pubblico.

Secondo le indagini, la donna avrebbe indirizzato un indefinito numero di persone all’hub vaccinale di Napoli Capodimonte presso il quale due presunti complici  – già tratti in arresto il 26 gennaio – simulavano l’inoculazione del vaccino anti-Covid 19 in cambio di 150 euro. In seguito alla presunta falsa attestazione di avvenuta vaccinazione, i pazienti avrebbero così ottenuto la certificazione verde.

Gli arresti a gennaio

Lo scorso gennaio furono tratti in arresto Giuliano Di Girolamo e Rosario Cirillo, rispettivamente infermiere professionale addetto all’effettuazione delle vaccinazioni presso un HUB vaccinale di Napoli e di operatore socio sanitario. Entrambi residenti nell’area Nord di Napoli.

I due, per denaro, reclutavano i no vax e fingevano di inoculare il vaccino che veniva poi disperso dagli stessi Di Girolamo e Cirillo in dei batuffoli di ovatta. In quella circostanza gli inquirenti accertarono circa 30 casi di vaccinazioni fittizie.

continua a leggere su Teleclubitalia.it