Cinzia Imparato e Francesca Conte, due amiche che avevano palesato la loro cotrarietà al vaccino, sono morte all’Ospedale Cotugno di Napoli. Inizialmente le due donne, dopo i primi sintomi, avevano provato a curarsi a casa in maniera completamente autonoma. Una scelta, visto il tragico epilogo, rivelatasi del tutto inutile. Successivamete le due amiche sono state ricoverate presso la già citata struttura ospedaliera quando si sono accorte che le proprie condizioni di salute sono peggiorate radicalmente.

Covid a Napoli, due amiche “no vax” morte al Cotugno

Le due donne sono volate via a distanza di dieci giorni l’una dall’altra: “Siamo amiche da 13 anni, non ci lasceremo mai”, aveva scritto Francesca sui social, senza sapere che sarebbe andata proprio così. La triste fine di Cinzia Imparato e Francesca Conte, rispettivamente 71 e 54 anni, hanno contratto il Covid in circostanze poco chiare.

Secondo quanto riporta Repubblica, avevano deciso di non vaccinarsi. Si era dichiarato scettiche nei confronti dell’emergenza Covid, tanto da ritenerla una “farsa”. Sui social l’amico ha scritto: “Eravate due No Vax agguerrite. Non portavate nemmeno la mascherina perché non credevate a questa maledetta pandemia. L’avete preso, vi siete infettate, siete state in gravissime condizioni dal primo minuto. Sei andata via prima tu amica mia, Francesca, poi Cinzia ha sofferto e patito per molti giorni più di te”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it