arresti clan mazzarella 5 dicembre 2022

Blitz questa mattina nel cuore di Napoli, su cui il clan Mazzarella aveva messo le sue mani. Oltre 20 le misure cautelari eseguite nei confronti della cosca originaria di San Giovanni a Teduccio. I reati contestati sono quelli di associazione di tipo mafioso, estorsione e detenzione di armi.

Colpo al clan Mazzarella

A mettere a segno il blitz gli uomini della Polizia di Stato su disposizione della DDA Direzione distrettuale antimafia partenopea. Gli arresti sono avvenuti tra i quartieri di Forcella e la zona della Maddalena. Proprio il clan Mazzarella è al centro dell’ultima relazione semestrale della Direzione investigativa antimafia di Napoli, quella relativa all’ultimo semestre del 2021. Secondo l’antimafia, il clan Mazzarella è egemone su praticamente quasi tutto il centro storico di Napoli. Da Forcella a San Lorenzo.

Nella geografia della nuova camorra i Mazzarella si contrappongono ai cosiddetti “Nuovi Giuliano”. Il resto del centro di Napoli è invece appannaggio dell’Alleanza di Secondigliano (Contini-Mallardo-Licciardi): in particolare, il clan Contini è egemone tra Vasto, Arenaccia e la zona della Stazione Centrale. L’Alleanza di Secondigliano mantiene il controllo anche del quartiere della periferia Nord di cui porta il nome.

Chi sono gli arrestati

Tra gli arrestati c’è anche Antonietta Virenti, 64 anni, la madre del boss Michele Mazzarella (figlio del capoclan Vincenzo). Secondo quanto emerge dalle indagini della Squadra Mobile, il clan imponeva il “pizzo” anche agli ambulanti del noto mercato della zona, chiamato appunto “della Maddalena”, costretti a pagare oppure ad acquistare la merce del clan. E chi non pagava veniva picchiato, anche pubblicamente, come è accaduto a un commerciante schiaffeggiato mentre era al lavoro. Altro elemento di spicco del clan Mazzarella che sarebbe tra i destinatari delle ordinanze cautelari è Massimo Ferraiuolo.

  • BARATTOLO Enzo,
  • BILOTTI Alessandro,
  • CAPPUCCIO Gennaro,
  • CECERO Francesco,
  • D’ANDREA Antonio,
  • DE FILIPPIS Pietro,
  • FERRAIUOLO Massimo,
  • FERRAIUOLO Salvatore,
  • GAROFALO Ciro,
  • GEMEI Gaetano,
  • LIGUORI Rosaria,
  • LUCCI Vincenzo,
  • MANZI Antonio,
    MICILLO Marco ,
  • NISI Leonardo ,
  • RICCIARDI Salvatore ,
  • ROMANIELLO Giovanna,
  • SALVIA Pasquale,
  • TUBELLI Antonio,
  • VIRENTE Alberto,
  • VIRENTI Antonietta

e gli arresti domiciliari nei confronti di:

  • DELLA PORTA Gaetano,
    PRESTIERI Ciro,
  • RICCIO Daniele,
  • VIRENTE Maurizio.
continua a leggere su Teleclubitalia.it