È in gravi condizioni una bimba di dieci mesi ricoverata al Santobono di Napoli. La piccola paziente ha avuto un’intossicazione da tetraidrocannabinolo, componente psicoattiva presente nella cannabis.

Napoli, bimba ingerisce cannabis: è in gravi condizioni al Santobono

Ad anticipare la notizia è Il Mattino. La bimba, proveniente da una famiglia residente in provincia di Napoli, è arrivata al pronto soccorso dell’ospedale pediatrico partenopeo la notte tra martedì e mercoledì. Fin da subito le sue condizioni cliniche sono apparse molto critiche: la bambina manifestava infatti convulsioni ed era in un forte stato di agitazione. I medici del Santobono l’hanno sottoposta quindi a una serie di test per individuare quali sostanza abbia ingerito. Dagli accertamenti, è stata rilevata la presenza del principio attivo della sostanza stupefacente nel suo organismo.

Non è fuori pericolo

Sebbene il quadro clinico sia progressivamente migliorato, grazie alle cure mediche, la bimba non è ancora fuori pericolo. Attualmente è ricoverata nel reparto di subintensiva e la prognosi non è stata ancora sciolta. Spetterà ora alle forze dell’ordine fare chiarezza su quanto accaduto e capire come mai la piccina si sia ritrovata ad ingerire quella sostanza per cui rischia ancora la vita.

continua a leggere su Teleclubitalia.it