Prosegue l’attività di controllo da parte dei Carabinieri in provincia di Napoli. A Pozzuoli i militari hanno sequestrato una discoteca di via Campana priva di autorizzazioni mentre a Giugliano è stato denunciato il titolare di un bar, perché nel suo locale sono state trovate due slot machine completamente abusive.

Movida “fuorilegge”, sequestrata discoteca a Pozzuoli

Ieri sera, durante un servizio a largo raggio nell’ambito dei controlli della movida, i militari della locale stazione hanno constatato come all’interno di una discoteca fosse stata organizzata una serata di ballo per i circa 200 clienti presenti senza le autorizzazioni previste dalla Legge.

Denunciato a piede libero anche il titolare del locale per i reati di “spettacoli e trattenimenti pubblici senza licenza, apertura abusiva di luoghi di pubblico spettacolo o trattenimento”.

Nello stesso comune flegreo gli uomini dell’Arma hanno denunciato a piede libero per furto di energia elettrica il titolare di un centro scommesse di via Roma. I militari insieme al personale dell’Enel hanno constatato che l’uomo aveva manomesso il contatore dell’energia elettrica con un allaccio abusivo alla rete pubblica. Il danno è di circa 10mila euro.

Denunciato titolare di un bar a Giugliano

A pochi chilometri di distanza, a Giugliano, i carabinieri della locale compagnia insieme al personale dell’Agenzia delle Dogane hanno denunciato a piede libero per esercizio di giochi d’azzardo un 26enne titolare di un bar del centro della città.

I militari hanno ispezionato il locale e hanno trovato due slot machine non collegate al sistema dei monopoli nazionali. I dispositivi, con all’interno l’intero incasso pari a 800 euro, sono stati sequestrati.

continua a leggere su Teleclubitalia.it