morto rider angri giuseppe cannavacciuolo

Ha perso la vita mentre stava consegnando la cena ad un cliente per conto di una nota App di delivery. È la tragedia di Giuseppe Cannavacciuolo, originario di Santa Maria La Carità, in provincia di Napoli.

Angri, Giuseppe muore a 47 anni in un incidente

L’uomo, 47 anni, aveva finito il suo turno di lavoro. Era a bordo del suo scooter per consegnare l’ultimo ordine e poi far rientro a casa, quando, improvvisamente, ha perso il controllo del mezzo a due ruote e si è scontrato contro un’auto. L’incidente è avvenuto in via dei Goti ad Angri, nel salernitano. Sul posto sono arrivate le forze dell’ordine e il personale sanitario del 118, ma per il rider non c’è stato nulla da fare. Troppo gravi le ferite riportate a seguito della caduta.

Le parole del sindaco

Il primo cittadino di Angri, Cosimo Ferraioli, ha voluto esprimere a nome dell’Amministrazione “cordoglio alla famiglia e ai cari del rider quarantasettenne originario di Santa Maria La Carità scomparso drammaticamente in un incidente stradale in via Dei Goti, mentre svolgeva il suo lavoro nella tarda serata di ieri. Un’altra morte bianca in un incidente fatale la cui dinamica verrà chiarita nelle prossime ore”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it