omicidio mondragone giovanni invito arresti

A 15 anni dall’omicidio di Giovanni Invito sono stati arrestati i responsabili. A finire in manette Michele Occhiolino degli Schiavi e Mario Capasso, entrambi di Mondragone.

Omicidio a Mondragone, arrestati i due killer

Il delitto Invito risale al 2007, quando venne freddato in via Duca degli Abruzzi, il 17 ottobre, da un giovane a bordo di uno scooter che gli sparò quattro colpi di pistola, calibro nove per 21, due dei quali lo raggiunsero alle spalle. Il 25enne morì dopo essere stato trasportato in ospedale. Fu un omicidio irrisolto, fino a quando, nel 2020, il caso non fu riaperto grazie a due elementi. Nel corso di un’intercettazione ambientale, il cugino della vittima riferì di aver saputo da uno dei killer dei particolari relativi al delitto. Altro elemento decisivo sono state le dichiarazioni rese dal collaboratore di giustizia Giovanni Cascarino.

A emettere l’ordinanza di custodia cautelare la Dda di Napoli. I carabinieri della Compagnia di Mondragone hanno eseguito il provvedimento questa mattina. All’epoca dei fatti i due killer, entrambi ventenni, già vennero indagati in merito all’omicidio di Invito, ma l’inchiesta fu poi archiviata per quella che viene ritenuta dalla Procura come una falsa testimonianza di una donna. Gli interrogatori di garanzia sono fissati per la giornata di domani. Devono rispondere dei reati di omicidio e di detenzione e porto in luogo pubblico di arma comune.

continua a leggere su Teleclubitalia.it