marano confermato scioglimento tar

Il Tar conferma il provvedimento di scioglimento del comune di Marano e respinge il ricorso presentato dagli ex amministratori, tra cui l’ex sindaco Rodolfo Visconti. Per i giudici del tribunale amministrativo del Lazio si tratta di un atto pienamente “legittimo”.

Marano, il Tar conferma lo scioglimento del Comune

Il provvedimento con il quale nel giugno 2021 è stato sciolto il Comune di Marano di Napoli “deve ritenersi pienamente legittimo, nel rispetto dei principi affermati dalla giurisprudenza”, si legge nella sentenza emessa dal Tar e riportata dall’Ansa. Bocciata dunque l’impugnativa con cui il vecchio sindaco ha contestato il decreto del Presidente della Repubblica che dispose lo scioglimento del comune per sospette inflitrazioni camorristiche.

Provvedimento legittimo

Secondo i giudici, “la relazione prefettizia, poi recepita dal provvedimento di scioglimento, ha riportato una serie di vicende significative di una notevole interferenza nella gestione della cosa pubblica da parte di soggetti collegati alla locale criminalità organizzata”; e “le contestazioni contenute nel ricorso si palesano inidonee a confutare le valutazioni operate dall’Amministrazione”. Ne consegue che il provvedimento è legittimo, “essendo stata correttamente evidenziata la presenza di contatti ripetuti e collegati alle scelte gestorie dell’amministrazione comunale degli organi di vertice politico-amministrativo con soggetti appartenenti alla criminalità locale, e la completa inadeguatezza dello stesso vertice politico-amministrativo a svolgere i propri compiti di vigilanza e di verifica nei confronti della burocrazia e dei gestori di pubblici servizi del Comune”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it