manifestazione-giugliano-miasmi

È partita da pochi minuti la manifestazione contro i miasmi che nelle ultime settimane ha afflitto la città di Giugliano e i comuni limitrofi.

Sono circa 500 le persone in cammino da Giugliano, secondo una stima delle forze dell’ordine, che andranno ad aggregarsi con gli altri gruppi, partiti da Qualiano, Villaricca e Parete, formando un unico corteo. Tutti quanti insieme, poi, raggiungeranno il mercato ortofrutticolo di Giugliano per un’assemblea pubblica.

Il corteo, con in testa uno striscione “Alziamo la testa per la salute”, si è mosso dalla villa comunale di Giugliano e sta raggiungendo il Mog attraversando la circumvallazione esterna. Il traffico veicolare in direzione Lago Patria è interdetto per permettere lo svolgimento della manifestazione in sicurezza.

Le dichiarazioni di Spinillo

Anche il Monsignor Angelo Spinillo si è pronunciato sulla questione miasmi e roghi tossici che da tempo attanaglia la cittadina giuglianese. Nella trasmissione “Campania Oggi”, in onda su Tele Club Italia il vescovo di Aversa ha detto: ““Le manifestazioni servono a smuovere queste forme di rassegnazione che se si cristallizzano diventano croniche”.

L’appello è quello di non scoraggiarci – prosegue -. La marcia non risolve i nostri problemi, ma può aiutare a far maturare una certa sensibilità verso questa situazione. Dobbiamo avere fiducia e coltivare insieme la speranza”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it