incidente malaga morto salvatore esposito

Un morto e un ferito. E’ il tragico bilancio dell’incidente avvenuto a Malaga, in Spagna. I soggetti coinvolti sono due pregiudicati dei Quartieri Spagnoli di Napoli. A perdere la vita Salvatore Esposito, 45 anni. Ferito invece Antonio Boccia, 44 anni, ricoverato in gravi condizioni anche se non in pericolo di vita.

Incidente in vacanza a Malaga, perde la vita rampollo del clan dei Quartieri

L’incidente è avuto domenica sera. I due erano in vacanza nella città spagnola. Secondo una versione, erano in sella a una moto e velocità sostenuta e scappavano da una pattuglia della forze dell’ordine. C’è addirittura chi afferma che ci sia stata una sparatoria. Saranno le autorità iberiche a fare luce sulla vicenda e sull’esatta dinamica del sinistro.

Intanto la notizia è rimbalzata tra i vicoli dei Quarti Spagnoli. Salvatore Esposito era noto come “Sasà Zeppolella”, figlio di “Annarella” e fratello del più noto Antonio soprannominato “Papillon”. Antonio Boccia invece era detto “’o cacaglio” ed è il marito di Carmela Rippa della famiglia dei “core mio” originari di vico lungo San Matteo.

Nel 2015 Boccia fu vittima di un agguato nel corso del quale rimase ferito alle gambe a colpi di pistola. Secondo gli inquirenti frequentavano ambienti vicini al clan Forte, sebbene non siano affiliati ad alcuna cosca criminale. I parenti del deceduto e del ferito sono volati in queste ore in Spagna per seguire da vicino gli sviluppi delle indagini e sbrigare le pratiche per il rientro della salma.

continua a leggere su Teleclubitalia.it