macerata bimba grave precipitata balcone

Potrebbe aver lanciato la figlioletta di 4 anni dal terzo piano della sua abitazione e poi avrebbe tentato il sucidio. E’ l’ipotesi choc degli investigatori per inquadrare quanto accaduto in un condominio di Macerata. La piccola, al momento, versa in gravi condizioni in ospedale.

Macerata, bimba di 4 anni precipita dal balcone: sospetti sulla madre

Secondo una prima ricostruzione, la bambina sarebbe precipitata dalla finestra della sua casa, in via Dante Alighieri, in presenza dei genitori. Dopo lo schianto al suolo, la minorenne è stata soccorsa dai sanitari del 118 e trasportata in condizioni critiche al pronto soccorso dell’ospedale “Torrette” di Ancona, dov’è attualmente ricoverata in prognosi riservata. A breve dovrà sottoporsi a un’operazione a seguito dei traumi riportati nella caduta.

Ad accendere i sospetti sulla mamma, però, il fatto che la donna abbia fatto ricorso a delle cure mediche e al ricovero ospedaliero per delle ferite ai polsi, quasi sicuramente autoinflitte. Sul caso indagano gli agenti della Squadra Mobile di Macerata insieme ai carabinieri della locale Compagnia. E’ da capire se la madre abbia lanciato la piccola dal balcone per poi tentare di togliersi la vita, oppure se abbia provato il suicidio dopo la caduta accidentale della figlioletta.

Le indagini

La pm Stefania Ciccioli ha aperto un fasciolo di indagine per fare luce sull’accaduto. A lanciare l’allarme sarebbero stati alcuni passanti che, intorno alle 16, hanno trovato il corpo della bambina riverso sull’asfalto in una pozza di sangue. I genitori, in quel momento, non si sarebbero accorti della tragedia. Il cerchio degli investigatori si stringe intorno ai familiari: quanto emerso dalle testimonianze raccolte dalle forze dell’ordine farebbe ricadere i sospetti maggiori sulla mamma rendendo sempre più marginale l’ipotesi dell’incidente domestico.

continua a leggere su Teleclubitalia.it